La casa deve soprattutto emozionare

Potessi farlo a casa mia...

… lo farei ogni giorno!

Mi piacerebbe cambiare tutti i cuscini, i piatti, i colori, i decori, i quadri!! Ma non ho un magazzino tanto grande da contenere tutti i miei cambi di idee. E allora cosa c’è di meglio di un immobile ancora invenduto per liberare la mia creatività e scatenare la mia voglia di cambiamento?

Sì, perché per essere sicuri di vendere una casa nel più breve tempo possibile bisogna presentarla al meglio, bisogna fare in modo che gli acquirenti se ne innamorino all’istante!

Il mio lavoro è quello di abbellire, rimodernare, sistemare un immobile per immetterlo sul mercato. Non servono grandi budget per farlo, guardate cosa si può fare con pochissimi soldi a disposizione. Godetevi i “prima e dopo” di questo piccolo appartamento nel cuore della città di Treviso.

L’appartamento, di per sé già molto carino, necessitava solo di qualche “tocco” che facesse entrare un po’ di… primavera. I cuscini turchesi e una diversa disposizione del divano e delle poltrone hanno permesso di creare un angolo tutto da vivere. Sarà spettacolare anche d’inverno, con il caminetto acceso!

La zona pranzo risultava un po’ spoglia. Ecco come possono immaginarsi gli acquirenti in un giorno qualunque.

Sul tavolo, dei piatti turchesi si sposano molto bene con i cuscini disposti sul divano.

La cucina, seppure piccola, era già praticamente completa. Anche per questo ambiente, è bastato aggiungere qualche utensile e qualche pianta aromatica per far rivere i profumi e i colori della nostra tavola.

Un letto ben fatto, l’illuminazione, le tende e gli altri elementi decorativi possono fare la differenza quando si vuole vendere un immobile. Una bella presentazione rende la propria casa desiderabile ai compratori che possono già immaginarsi di abitarla.

Se non disponete di un vero e proprio comodino o se lo spazio a disposizione è proprio poco, potete usare un piccolo sgabello, grande quanto basta per appoggiare una lampada e qualche oggetto decorativo.

Valorizzate tutti i mobili presenti, e non dimenticate di mettere in ordine. Magari voi non ci fate caso, ma i visitatori guardano anche in alto!