A proposito di Home Staging

Uno spazio tutto da rivivere!

Che si tratti di vendere o di affittare, una casa deve essere preparata in modo adeguato.
Lo dicono gli esperti immobiliaristi, quelli che hanno abbracciato l’home staging per quello che è, ovvero una strategia di marketing per vendere in fretta.
Diciamocelo, c’è ancora qualcuno che non ci crede, che crede che “tanto prima o poi si vende”, che “ci sarà qualcuno che se ne innamora” e via discorrendo, ma non è così! Comprereste un maglione sporco? O dei pantaloni bucati? Dovete pensare che quello che non comprereste VOI non lo compreranno neanche gli ALTRI, che si tratti di maglioni, di pantaloni o di case!
E sfatiamo anche il falso mito che quello che può funzionare nelle grandi città, non valga nei piccoli centri, perché la legge del mercato è sempre la stessa: o rendi l’immobile carino, o aspetti che il tempo passi e poi lo svendi!
E ricordatevi che non servono fondi illimitati per rendere una casa appetibile. Guardate questo immobile risistemato con un piccolo budget e destinato all’affitto, Frutto di un’altra splendida collaborazione con Susanna Menegotto di Home Design +

Ingresso

Un potenziale acquirente decide nei primi 10 secondi dopo aver varcato la soglia se la VOSTRA casa diventerà la SUA casa. Ecco che valorizzare l’ingresso diventa quindi necessario e prioritario. Fate in modo che sia pulito, accogliente e in ordine e che abbia quel che di “vissuto” in grado di trasmettere il calore e la famigliarità che ci si aspetta quando si torna a casa!

Angolo cottura

 

Quando non c’è la cucina, cosa fa l’home stager? Ne mette una di cartone! Perché una casa senza cucina non si può chiamare CASA

La zona living è molto ampia. Abbiamo quindi cercato di creare angoli diversi, simulando una zona per guardare la televisione o semplicemente per un po’ di relax in compagnia di un buon libro. La luce naturale e il bianco degli interni rende questo spazio sereno e distensivo. Rifugio ideale per godere di un meritato riposo a fine giornata o per trascorrere piacevoli serate da soli o in compagnia.

Camera per bambini

Il letto a castello c’era e noi abbiamo voluto conservarlo non solo perché era in buone condizioni, ma perché ci piaceva l’idea che potesse in qualche modo raccontare la storia di quel bambino che l’aveva vissuto. Perché le storie raccontate dai bambini sanno di verità e racchiudono quel sapore di innocenza che va dritto al cuore!

Quello che risultava essere uno sgabuzzino per riporre i giochi, è stato ripensato come cabina armadio.
Camera matrimoniale

Questa è la stanza che preferisco, ma è sempre così, in ogni allestimento è quella che mi piace di più! I toni chiari e neutri hanno il pregio di mettere in evidenza ed amplificare sia la luce solare che quella naturale, rendendo lo spazio ancora più ampio. I complementi naturali e le candele accese donano infine un’atmosfera quasi rarefatta e sognante.

Bagno

Il bagno è stato completamente ristrutturato e dove c’era la vasca da bagno è stata installata una grande doccia aperta su di un lato, sicuramente apprezzata dai più.

Il bagno è stato completamente ristrutturato e dove c’era la vasca da bagno è stata installata una grande doccia aperta su di un lato, sicuramente apprezzata dai più.

Terza camera/studio

Diciamocelo: chi di noi, da piccolo, non sognava una stanza giochi dove costruire una capanna? L’idea dell’ampia zanzariera è nata proprio da questo desiderio, volevamo uno spazio che facesse sognare ogni piccolo, senza dimenticare un angolo dedicato a chi invece è un po’ più grande e ha bisogno di studiare o lavorare in tutta serenità!

Quando c’è, il terrazzo è sicuramente un gran valore aggiunto. Impossibile quindi non tenerne conto, anzi! Complice la bella giornata di fine estate non è stato difficile immaginarsi sotto l’ombrellone a bere un drink. E voi? Come vi immaginereste?